Destinazione

Kenya


Il Kenya offre innumerevoli occasioni di relax, divertimento, sport e avventura attraverso uno scenario paesaggistico d’eccezione che comprende catene montuose, aree desertiche, praterie verdeggianti, savana e spettacolari litorali marittimi. 

Il Kenya ospita più di 60 tra parchi naturali e riserve quali Amboseli, Tsavo, Masai Mara, solo per citare i più celebri, a cui si affiancano città cosmopolite come Nairobi e Mombasa, e una costa assolata lambita dalla calde acque dell’Oceano Indiano. Se a Malindi si trovano i resort più esclusivi, le lunghe spiagge bianche e un ambiente internazionale, a Watamu si respira ancora il clima dell’Africa non conquistata dal turismo di massa in cui l’atmosfera è rilassata e il trascorrere del tempo è segnato dal sole. L’esperienza più emozionante riservata al Kenya è quella del safari, indimenticabile avventura durante la quale si avrà modo di incontrare i veri protagonisti di questi luoghi: gli animali. 

 

Situato sulla costa orientale dell’Africa, il Kenya è attraversato dall’equatore e confina ad est con la Somalia, a nord con l’Etiopia e il Sudan, a ovest con l’Uganda e a sud con la Tanzania. Le sue coste a est sono lambite dall’Oceano Indiano, mentre a ovest dal Lago Vittoria. Imponente il fenomeno delle maree, quando per due volte al giorno l’oceano  si ritira per centinaia di metri lasciando scoperto il fondale marino . Le passeggiate fino alla barriera corallina durante la bassa marea vi stupiranno per la bellezza dello scenario che si presenta; consultare sempre il calendario esposto con gli orari giornalieri della bassa e dell’alta marea.

Informazioni Utili


CLIMA Il clima è tropicale con temperature tra i 24 e i 30 gradi circa. La stagione più umida, detta delle “grandi piogge”, è da aprile a fine giugno, mentre la stagione delle “piccole piogge” copre i mesi di ottobre e novembre. La stagione più calda comprende i mesi da gennaio a marzo, mentre lungo la costa le temperature sono elevate anche a settembre e ottobre.

 

DOCUMENTI E VISTI È necessario il passaporto con validità di almeno sei mesi. A partire dall’1 Settembre 2015, il visto d’ingresso, il cui costo attuale in base alle variazioni di cambio è di USD 51,  è obbligatorio e sarà richiedibile attraverso una procedura on line sul sito ufficiale www.ecitizen.go.ke. All’uscita dal Paese, se non già saldate in Italia, sarà richiesto il pagamento delle tasse d’uscita pari a circa 40 euro.

 

VACCINAZIONI Non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria, ma è sempre buona abitudine portare con sé dall’Italia i farmaci di uso personale e i medicinali più comuni, difficilmente reperibili sul posto, come disinfettanti intestinali, antibiotici a largo spettro, repellenti per insetti e creme solari. 

 

LINGUA La lingua ufficiale è il kiswahili, l’inglese è la seconda lingua ma è molto diffuso anche l’italiano.

 

VALUTA La moneta locale è lo Scellino Kenyota (KES o KSH) e 1 Euro equivale a circa 119 Scellini, a seconda del cambio giornaliero. Euro e Dollari americani stampati dopo il 2006 sono generalmente accettati come le principali carte di credito con una commissione variabile tra il 5% e il 10%.

 

ELETTRICITÀ La corrente è alternata 220-240 V. Le prese hanno tre fori ed è quindi consigliato un adattatore con lamelle piatte di tipo inglese.

Safari


Il Kenya ospita più di 60 tra riserve naturali, parchi nazionali, parchi marini e ranch privati ed è superfluo affermare che la parola safari equivale a dire Kenya. Trovarsi immersi e circondati dal silenzio della natura con davanti agli occhi l’incredibile scenario del passaggio degli animali é una esperienza possibile solo in Africa. 

Gli incredibili e sempre diversi panorami diurni lottano per bellezza con lo spettacolo della savana di notte. Il cielo stellato dà concretezza al termine infinito, mentre l’abbagliante luce del sole viene sostituita da quella misteriosa della luna. Il frinire delle cicale sempre presente col caldo mattino, lascia spazio ai richiami notturni più selvaggi di elefanti, leoni e iene. Non è un caso che il termine safari nella lingua locale significa viaggio e sia utilizzato in tutto il mondo. Sarebbe impossibile tentare di descrivere quello che si sente quando si fa parte della savana, forse l’unica parola che si avvicina di più delle altre è “magia”! 

 

INFORMAZIONI UTILI

Per aiutarvi a godere appieno dell’esperienza unica del safari, ci permettiamo di darvi qualche utile indicazione:

  • Il bagaglio deve essere pratico, è quindi sconsigliato portare valige rigide che occupano spazio e corrono il rischio di rovinarsi, meglio un borsone o uno zaino
  • L’abbigliamento consigliato prevede per il giorno, indumenti pratici e leggeri di cotone o lino dai colori neutri, scarpe comode e basse o scarponcini chiusi, occhiali da sole e cappello. Dall’imbrunire è meglio optare per maglie o camicie con maniche lunghe e calzoni fino alla caviglia per evitare le punture di zanzare. Gli abiti più pesanti sono riservati per la sera quando la temperatura inizia a calare
  • È consigliabile dotarsi di un buon repellente per le zanzare e creme solari ad altissima protezione
  • È sconsigliabile portare con sé oggetti di valore
  • I telefoni cellulari spesso non hanno copertura di rete
  • Gli autisti e le guide delle escursioni parlano inglese ma in genere comprendono e parlano anche l’italiano. Tutte le vetture utilizzate per il safari sono in contatto radio con la base a Malindi
  • Il trattamento durante il safari è di pensione completa, inclusa l’acqua sul pulmino, mentre nelle strutture turistiche le bevande sono escluse

 

PARCHI NAZIONALI

 

LAKE NAKURU NATIONAL PARK Il Lake Nakuru National Park, aperto nel 1968, dista 4 chilometri dalla città di Nakuru, quarto insediamento del Kenya e capoluogo della Rift Valley. Questo lago offre ai visitatori, oltre alla presenza dei tipici animali della savana, uno degli spettacoli ornitologici più belli del mondo: centinaia di fenicotteri rosa popolano il suo bacino per nutrirsi di alghe e colorano di rosa il cielo quando prendono il volo, lasciando gli spettatori senza fiato davanti ad uno spettacolo di una bellezza incredibile.

 

AMBOSELI NATIONAL PARK L’Amboseli National Park, situato nella Rift Valley e vicinissimo al confine con la Tanzania, si estende per circa 400 km² ed è uno dei parchi safari più rinomati al mondo, a cominciare dal celeberrimo monte Kilimanjaro, la cui cima sempre innevata a 5.895 m è la più alta di tutta l’Africa. Complessivamente il paesaggio dell’Amboseli risulta piuttosto vario: ad alcune zone molto aride si alternano aree di rigogliosa vegetazione. Il parco è soprannominato anche Terra dei Giganti per i suoi 1.500 elefanti, una concentrazione superiore a tutti gli altri parchi. L’Amboseli National Park offre, tra le numerose specie animali e vegetali, la possibilità di incontrare il raro rinoceronte nero.

 

MASAI MARA NATIONAL RESERVE Il Masai Mara è senza dubbio una delle più celebri riserve del continente africano, l’estensione naturale del tanzano Serengeti National Park. Il Masai Mara è una vera esplosione di flora, fauna e colori, fra colline verdeggianti e pianure erbose attraversate dal fiume Mara, da cui prende il nome insieme alla tribù Masai che abitava l’attigua zona del Serengeti. L’area è nota per l’elevata concentrazione di fauna, flora e per la migrazione di gnu e zebre nei mesi di aprile e ottobre.

 

TSAVO NATIONAL PARK Il Parco Nazionale dello Tsavo è la riserva naturale più estesa del Kenya con i suoi 20.000 km² divisi dalla strada Nairobi–Mombasa in Tsavo Est e Tsavo Ovest. Il parco a ovest si estende per una superficie di circa 9.000 km² ed è caratterizzato da una grande varietà di paesaggi, foreste fluviali, montagne, laghi e vaste pianure. Gli animali che lo abitano sono leopardi, antilopi, elefanti, ippopotami, coccodrilli e uccelli acquatici. Lo Tsavo Est, sviluppato su un’area di circa 11.000 km², non è del tutto visitabile poiché la zona a nord-est è attualmente sede di studi. La parte est del grande parco rappresenta l’habitat ideale per elefanti, zebre, gazzelle e alcune varietà di predatori.